• Cheratocono

Cosa è il cheratocono

Il cheratocono é una malattia degenerativa, progressiva, non infiammatoria della cornea: può colpire uno o entrambi gli occhi. E’ una malattia a carattere familiare che colpisce persone giovani in piena attività lavorativa. Ha un’incidenza di una persona su 500. La cornea è un tessuto trasparente che costituisce la parte anteriore dell’occhio: attraverso questa possiamo vedere l’iride e la pupilla.

Cause del cheratocono

Ad oggi le cause del cheratocono non sono ancora note. Diversi ricercatori ammettono una predisposizione genetica, altri si sono concentrati sullo squilibrio dell’attività enzimatica all’interno della cornea. Questa vulnerabilità conduce ad una debolezza del tessuto della cornea con conseguente assottigliamento e minore resistenza biomeccanica. Anche i microtraumatismi provocati da lenti a contatto e lo sfregamento degli occhi sono indicati tra i fattori di rischio.

Quando insorge il cheratocono?

Il cheratocono si manifesta di solito nell’adolescenza, anche se non è rara l’insorgenza in età infantile. Di solito interessa inizialmente un solo occhio e dopo qualche anno anche l’altro. L’evoluzione è molto variabile ma non si arresta mai. Colpisce una persona ogni 500 con una leggera preponderanza di soggetti maschili.

Diagnosi e cura del cheratocono

Il cheratocono è una malattia a carattere familiare che colpisce persone giovani in piena attività lavorativa. E’ importante quindi diagnosticarlo il più precocemente possibile e attuare delle terapie che ne blocchino la evoluzione.

Diagnosi del Cheratocono

I disturbi della visione per il paziente dipendono dalla forma della superficie della cornea che diventa irregolare. E’ quindi fondamentale studiare la superficie della cornea che si valuta con degli esami specifici che sono la Topografia corneale altitudinale e la Pachimetria
Questi esami possono essere effettuati presso i Centri Ottica fava di Roma .

La Topografia corneale altitudinale: valuta la forma e la qualità della superficie corneale

La Pachimetria corneale: esame che misura lo spessore della cornea in ogni suo punto.

Quali sono i rimedi in caso di cheratocono?

Se la malattia è ad uno stadio molto iniziale si possono usare gli occhiali. Nei casi più evoluti le lenti a contatto consentono di riacquisire una visione ottimale. Anche l’inserimento degli anelli intrastromali permette di ottenere buoni risultati quando le lenti a contatto non siano tollerate. Se la malattia si mostra evolutiva si può effettuare un Cross - Linking. In ultima analisi si ricorre al trapianto corneale. Per fortuna i progressi della medicina e gli strumenti tecnici oggi disponibili rendono questo intervento meno difficoltoso che in passato.

.

Perché usare lenti a contatto in caso di cheratocono?

Le lenti a contatto per cheratocono servono per ottenere quella visione ottimale che è venuta meno in seguito alla assunzione della cornea della forma, appunto, conica.

.

Le lenti per cheratocono provocano fastidio?

Ogni persona è un caso a se. Le lenti a contatto Rigide Gas Permeabili (RGP) tuttavia sono generalmente meno tollerate rispetto ad altri tipi di lenti a contatto. Per questo, in caso di cheratocono, possono essere applicate lenti a contatto Ibride o lenti a contatto Minisclerali che non provocano fastidio a chi le indossa. Anche il Piggy Back (lente a contatto Rigida Gas Permeabile su lente a contatto morbida) può essere una valida alternativa: la lente morbida crea un bendaggio protettivo, mentre quella rigida garantisce una visione ottimale.

Le lenti a contatto sono indicate per tutti i tipi di cheratocono?

Ogni soggetto e ogni cheratocono costituiscono una storia unica. Per fortuna la tecnologia mette a disposizione dell’applicatore una quantità elevatissima di lenti e geometrie. Oggi ci sono altissime possibilità di applicazioni risolutive su quasi tutti i cheratoconi.Affidatevi alla esperienza dei Centri Ottica Fava. Prenotate un appuntamento

Le lenti a contatto rallentano l’evoluzione del cheratocono?

Per molti anni si è attribuito alle lenti a contatto un azione contenitiva sul cheratocono. In realtà non vi sono evidenze scientifiche

.

E’ vero che le lenti a contatto possono danneggiare il cheratocono?

E’ una tesi molto discussa. In realtà una lente ben applicata non interagisce minimamente con il cono e, di conseguenza, non può arrecare nessun danno o irritazione al cono. Una lente che, al contrario, sfreghi sul cono può creare da banali fenomeni irritativi a vere e proprie ferite corneali o ulcere. Ecco perché è di fondamentale importanza affidarsi ad un applicatore esperto e specializzato in applicazioni di lenti a contatto per cheratocono. Affidatevi ai centri Ottica Fava Prenotate un appuntamento

Altre cure del Cheratocono

Anelli intrastromali

Grazie all’utilizzo degli anelli intrastromali è possibile “riportare indietro l’orologio” della propria cornea, stabilizzandola nel tempo. Gli anelli intrastromali hanno la funzione di appiattire la cornea e quindi di far regredire lo stato dello sfiancamento corneale causato dal cheratocono.

Cross Linking corneale

Il trattamento chimico-fisico denominato cross linking corneale, produce il rinnovamento delle cellule corneali (cheratociti) che ricominciano a produrre del collagene sano. L’effetto terapeutico si concretizza nell’aumento dello spessore corneale, nella riduzione dell’ectasia della faccia posteriore con decremento dell’elevazione posteriore.

Corneoplastica

Corneoplastica è un termine coniato di recente che comprende un gruppo di tecniche biomeccaniche e chirurgiche che migliorano l’anatomia corneale, rendendola più simile a quella fisiologica, in modo non invasivo ma piuttosto conservativo. La Corneoplastica è il trattamento conservativo della cornea recentemente affinato le cui peculiarità sono: la bassa invasività ed il basso rischio, la non preclusione di qualsiasi altra procedura diagnostica o chirurgica e la rapidità di recupero per il paziente.

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE:

Per informazioni aggiuntive sulle visite contattologiche in sede o richieste di preventivo chiama subito il Centro Ottico Fava allo 06 6143753 o invia una mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Ottica Fava è a Roma, in Via di Torrevecchia 590. Su richiesta si effettuano consegne a domicilio in tutta Italia.